Lago Afframont

Lago Afframont - profilo

Facile e breve escursione, molto frequentata, che permette di raggiungere uno dei tanti laghi della Val d’Ala, esempio di bacino a sbarramento morenico: ai lati della conca sono ben evidenti i residui detritici del ghiacciaio. Inoltre la conca, dominata dai contrafforti rocciosi del Bec del Fausset e del Forte, offre uno scorcio interessante sull’Uja di Mondrone . Infine non è raro avvistare camosci.

Indicazioni

Periodo consigliato
Giugno – ottobre, possibilità di trovare nevai ad inizio stagione.
Luogo di partenza
Balme – Villaggio Albaron (1410 m)
Dislivello
590 metri
Difficoltà
E
Tempo di percorrenza
ore 1,45
Segnavia
EPT 213

Consigliato per

  • Escursionisti
  • Famiglie
  • Pescatori

Accesso

Superata la frazione di Chialambertetto, proseguire per circa 1 km, quindi, affacciatisi nella conca che ospita Balme, svoltare a sinistra sul primo ponte che si incontra e lasciare l’auto di fronte allo stabilimento delle acque minerali Pian della Mussa.

Itinerario

Seguendo la strada, oltrepassare i primi due palazzi, quindi girare a sinistra costeggiare un campo di calcetto e puntare alla pista sterrata che sale fino ad incontrare, quasi subito, una nuova pista pianeggiante sulla sinistra. Prendere quest’ultima e, superato il torrente, imboccare il sentiero sulla destra (indicazioni su un masso). Superata la radura iniziale si entra in una fitta faggeta (buon posto per funghi) dove si possono vedere alcune sculture lignee. Al termine della vegetazione ci si immette nel Vallone di Afframont: superato un torrente, si intravede l’Alpe Roc Piat. Attraversato il torrente, lasciato sulla destra l’alpeggio, si continua a salire verso destra tra bassa vegetazione e rododendri, giungendo in breve su un’ampia prateria dove è sita Alpe Pian Ciavanna. Dal pianoro proseguire sulla sinistra per superare una balza rocciosa; costeggiando un torrente si guadagna un colletto da cui si entra in vista dell’Alpe Pian del Lago: un promontorio erboso mette in comunicazione con la conca del lago. E’ possibile compiere il giro del lago con un comodo sentiero che costeggia la riva. Volendo con un ora di cammino si può proseguire e, risalendo le pendici a destra (fronte lago), raggiungere la Punta del Forte, ponendo attenzione agli ultimi metri di cresta esposta, da cui ci si affaccia sui valloni del Paschiet e Servin.
La discesa avviene lungo lo stesso itinerario.

Bibliografia

“Escursionismo per tutti” di Roberto Bergamino e Umbro Tessiore Ed. Arti Grafiche San Rocco; “Andar per laghi nelle Valli di Lanzo” di Roberto Bergamino Ed. Arti Grafiche San Rocco.

Cartografia

Alte Valli di Lanzo – carta n° 17 L’Escursionista & Monti editori; Valli di Lanzo – carta dei sentieri 3 Val d’Ala e Val Grande.

EasyNite

Con i suoi 25 anni di esperienza, Easy Nite racchiude sotto un unico brand tutte le attività del vas...
Leggi tutto

La Piutà

Associazione per la promozione di Balme che, in inverno, gestisce il comprensorio di sci nordico del...
Leggi tutto

C.A.I. Lanzo

Associazione con oltre 1.000 iscritti che organizza corsi e gite escursionistiche,Sci Alpinismo, Alp...
Leggi tutto