Miniere di Radis

Miniere di Radis - profilo

Escursione interamente nel solitario vallone del rio Lusignetto dove si percepisce la fatica degli uomini che estraevano il ferro a quota 2350 m e poi lo trainavano a valle. Tutto il percorso è caratterizzato da una accentuata wilderness che assume caratteri bucolici quando si mette piede nei verdi prati dell’Alpe Radis. I più allenati possono allungare la gita salendo il Monte Rosso d’Ala o traversando in direzione E per visitare, in sequenza, il Lago Lusignetto ed il Lago di Viana.

Indicazioni

Periodo consigliato
Maggio – ottobre.
Luogo di partenza
Ala di Stura – località La Fabbrica (1006 m)
Dislivello
1350 metri
Difficoltà
EE
Tempo di percorrenza
ore 4,30
Segnavia
EPT 211, 211A

Consigliato per

  • Escursionisti
  • Famiglie

Accesso

Prima di giungere all’abitato di Ala di Stura lungo la strada provinciale, voltare a sx in direzione degli impianti di risalita e lasciare l’auto nei parcheggi che si incontrano scendendo.

Itinerario

L’inizio del sentiero è posto alla stazione di partenza della seggiovia; da qui si attraversa la Stura transitando sul ponte antistante e si inizia a percorrere la strada sterrata che conduce a Pian Belfè. Dopo la prima rampa, giunti ad un cartello recante indicazioni per il Lusignetto (EPT 211), abbandonare la carrareccia e prendere la traccia che si addentra nel bosco. Il sentiero corre in diagonale fino all’ingresso nel Vallone del Lusignetto dove il bosco termina per lasciar spazio ad una abbondante vegetazione caratterizzata da ontani e felci. L’itinerario risale il vallone toccando in successione gli alpeggi del Sapè (m.1340), del Lusignetto Est (m.1651) e del Colaou (m.1815); da queste ultime baite dapprima salire rasenti al rio, e poi piegare a destra. Lasciata alle spalle una radura ricca d’acqua si incontra il bivio per l’alpe Radis (EPT 211a): trascurare la deviazione ed avanzare dritto. Arrivati ad un pianoro sovrastato da un enorme monolite, sfilare sulla sinistra del masso e congiungersi con una mulattiera lastricata che passa su di un caratteristico ponticello in pietra e conduce alle miniere (m.2350).

Bibliografia

© Carlo Peraudo

Cartografia

Alte Valli di Lanzo – carta n° 17 L’Escursionista & Monti editori; Valli di Lanzo – carta dei sentieri 3 Val d’Ala e Val Grande.

EasyNite

Con i suoi 25 anni di esperienza, Easy Nite racchiude sotto un unico brand tutte le attività del vas...
Leggi tutto

La Piutà

Associazione per la promozione di Balme che, in inverno, gestisce il comprensorio di sci nordico del...
Leggi tutto