Pilone San Pancrazio

Pilone San Pancrazio - profilo

Facile gita, percorribile anche in inverno con le racchette da neve, che permette di raggiungere questo pilone situato  su un crinale in posizione dominante con vista mozzafiato su Balme. Seguendo la variante di discesa proposta sarà possibile ammirare numerose sculture in legno ad opera dell’Associazione “La Foresta di Sherwood”.

Indicazioni

Periodo consigliato
Tutto l’anno.
Luogo di partenza
Balme (1420 m)
Dislivello
+ 400 m
Difficoltà
E
Tempo di percorrenza
ore 2.15
Segnavia
BTT

Consigliato per

  • Escursionisti
  • Famiglie
  • Racchette da neve
  • Tutti

Accesso

Raggiungere il centro abitato di Balme, in corrispondenza della chiesa imboccare sulla sinistra la stradina che attraversa il fiume per lasciare l’auto nell’ampio parcheggio antistante l’impianto di sci.

Itinerario

Seguire la carrozzabile fino alla chiesetta di S. Anna proseguire dritto per il vicolo e continuare oltre la fontana tra le case per sbucare in breve su un pianoro. Puntare ad una ripida salita sulla sinistra con cui si raggiunge l’Alpe Arbosetta. Risalire il prato seguendo il segnavia BTT fino ad imboccare una mulattiera che si addentra in un vallone. Superata una vasca in cemento ci si affaccia sull’ampia conca in vista dell’Alpe Comba. Raggiunti gli alpeggi seguire l’evidente sentiero, in leggera salita, che sulla dx punta al crinale dove si trova il Pilone di San Pancrazio.

La discesa avviene lungo lo stesso itinerario. Raggiunta nuovamente l’Alpe Arbosetta è possibile deviare dal percorso di salita per compiere un’escursione ad anello.

Svoltare a sx ed addentrarsi nel bosco passando ai piedi di una bastionata caratterizzata da evidenti striature e seguire la mulattiera fino a giungere ad un’altra vasca di cemento; a bordo sentiero sono visibili sculture in legno ad opera dell’Associazione “La Foresta di Sherwood”. Dalla vasca sulla sx, indicazioni Pian di Sarasin, è possibile, seguendo un sentiero che sale, deviare e raggiungere il detto piano dove si trovano tavolo e panche e godere di un bel panorama.

Quindi proseguire sempre in discesa fino ad incontrare una larga pista sterrata, svoltare a dx e seguire la strada fino a sbucare sulla pista di sci in vista del piazzale dove si è lasciata l’auto; anche in questo tratto sono visibili sopra la strada altre sculture lignee.

Bibliografia

“Escursionismo per tutti” di Roberto Bergamino e Umbro Tessiore Ed. Arti Grafiche San Rocco.

Cartografia

Alte Valli di Lanzo – carta n° 17 L’Escursionista & Monti editori; Valli di Lanzo – carta dei sentieri 3 Val d’Ala e Val Grande.

EasyNite

Con i suoi 25 anni di esperienza, Easy Nite racchiude sotto un unico brand tutte le attività del vas...
Leggi tutto

La Piutà

Associazione per la promozione di Balme che, in inverno, gestisce il comprensorio di sci nordico del...
Leggi tutto

C.A.I. Lanzo

Associazione con oltre 1.000 iscritti che organizza corsi e gite escursionistiche, Sci Alpinismo, Al...
Leggi tutto