SENTIERO DEI PELLEGRINI

SIgnazio

“RIPERCORRENDO IL TEMPO TRA NATURA, CULTURA E MEMORIA – SANTUARIO DI SANT’IGNAZIO” SUL SENTIERO DEI PELLEGRINI
La parola “pellegrino” ha di per sé un significato ampio, a volte è usata nell’accezione di “straniero”, altre volte nel senso di viandante, come colui che compie un viaggio verso un luogo sconosciuto o verso una meta precisa.

Seguendo il SENTIERO DEI PELLEGRINI di Gisola e Sant’Ignazio, si cammina lungo le vie percorse dagli innumerevoli fedeli che, nei secoli, sono giunti fin qui per onorare i nostri Santi: alcuni per venerare la reliquia costituita da un osso della testa di San Giacomo, altri per sciogliere i numerosi voti fatti a Sant’Ignazio di Loyola (invocato contro i lupi, le epidemie, le carestie, etc.).

Indicazioni

Periodo consigliato
aprile - ottobre
Luogo di partenza
Pessinetto Fuori
Dislivello
da 620 m. a 970 m.
Difficoltà
T
Tempo di percorrenza
2 ore

Consigliato per

  • Escursionisti
  • Famiglie
  • Nordic walking
  • Tutti

Itinerario

Partenza dalla piazza di Pessinetto fuori seguendo le indicazioni verso la frazione Gisola, dopo circa 200m. si devia a sinistra per una scalinata che segna l’inizio del sentiero per il Santuario di Sant’Ignazio.
Possibilità di arrivare con il treno scendendo alla fermata “Losa” e prendendo la scalinata di fronte alla stazione che si ricongiunge al sentiero verso Gisola.

Cartografia

Mappa 1:25.000 n. 9 – Fraternali Editori