Lanzo

Il territorio - Comune di Lanzo

Lanzo

Lanzo (m. 515), caratteristico paese medievale adagiato sul Monte Buriasco, si trova alla confluenza dei fiumi Stura e Tesso. Per la sua posizione è stato (ed è per molti aspetti ancora) passaggio obbligato per coloro che dalle Valli omonime volevano scendere o viceversa salire dalla pianura.
Una figura importante per Lanzo fu Margherita di Savoia, Signora delle terre di Lanzo, Cirié, Caselle, figlia del Conte Amedeo V, che sposò nel 1296 Giovanni di Monferrato. È sotto il suo dominio che si rinforzò il castello di Lanzo. Famosi per la loro liberalità furono gli Statuti che ella concesse. Alla morte di Margherita, Lanzo venne ereditato da suo nipote Amedeo VI, il Conte Verde. Nel secolo XVI il castello di Lanzo venne preso d'assalto e distrutto dai francesi. Emanuele Filiberto, rientrato in possesso del Piemonte, infeudò Lanzo a Filippo d'Este. Dopo la guerra civile fra madamisti e principisti Vittorio Amedeo II smembrò la Castellania di Lanzo, che venne suddivisa in numerose contee vendute per risanare il bilancio ducale. Lanzo così passò e rimase fino al 1792, a Giuseppe Ottaviano Cacherano della Rocca. Con l'avvento del periodo napoleonico Lanzo divenne capoluogo di sotto - prefettura.
Da allora in poi la storia di Lanzo coincise con la storia d'Italia.

Sito ufficiale

Map not available!